SALERNO – Denuncia della Coldiretti, ingiustificati gli aumenti del prezzo della verdura

La crescita tendenziale dei prezzi degli alimentari dell’1,2 per cento è senza alcuna giustificazione di sei volte superiore al valore medio dell’inflazione (+ 0,2 per cento) con lo scandaloso aumento del 2,3 per cento dei vegetali freschi che sono pagati oggi agli agricoltori su valori dimezzati rispetto allo scorso anno. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti di Salerno, Pietro Caggiano, nel commentare i dati relativi all’inflazione nel mese di agosto pubblicati dall’ISTAT che evidenziano una ripresa su base annua dello 0,2 per cento. I prezzi pagati agli agricoltori per i prodotti agricoli in campagna – sottolinea la Coldiretti – sono in forte calo per tutte le categorie e di conseguenza l’andamento crescente dei prezzi al consumo degli alimenti non è giustificabile se non con la presenza di manovre speculative.

Lascia un Commento