SALERNO – De Magistris. Legale Apicella, nessuna violazione in perquisizioni

Nessuna violazione da parte della procura di Salerno è stata compiuta durante le perquisizioni fatte ai magistrati della procura generale di Catanzaro, uno dei quali, ha denunciato di essere stato denudato, durante la perquisizione alla quale era presente il pm di Salerno Antonio Centore. Lo afferma l’avvocato Francesco Saverio D’Ambrosio, difensore del procuratore di Salerno Luigi Apicella e dei sei sostituti, accusati di abuso in atti d’ufficio e interruzione di pubblico servizio e destinatari a loro volta di un decreto di perquisizione. "Non mi risulta – spiega l’avvocato D’Ambrosio – che le denunce fatte dopo le perquisizioni, abbiano fondamento”. In merito alle motivazioni della perquisizione fatta dai pm salernitani, l’avvocato D’Ambrosio ha spiegato che "l’attività svolta dalla procura di Salerno è stata attività doverosa".

Lascia un Commento