SALERNO – De Magistris, bocche cucite in procura

Il giorno dopo il blitz dei magistrati salernitani a Catanzaro, bocche cucite in Procura a Salerno. Nessuna dichiarazione finora da parte del procuratore Luigi Apicella e dei due sostituti che ieri hanno disposto perquisizioni, sequestri di atti e di computer. Il procuratore Apicella ed i sostituti Verasini e Nuzzi hanno fatto rientro in città nel corso della notte, dopo che avevano seguito per tutta la giornata le operazioni svolte dai carabinieri del nucleo investigativo campano e dagli agenti della Digos. La procura di Salerno ha proceduto nell’ambito di uno dei filoni del "caso De Magistris".

Lascia un Commento