SALERNO – Cisl Salerno divisa alle elezioni

A meno di clamorosi colpi di scena dell’ultima ora, il congresso elettivo della Cisl in provincia di Salerno, programmato per il 18 Novembre, alla presenze del segretario nazionale Bonanni, passerà alla storia come quello della spaccatura e della divisione all’interno di uno dei sindacati piu’ importanti e rappresentativi del territorio.
Quella che era una semplice avvisaglia di pioggia si sta trasformando in un vero e proprio temporale perché, al contrario di quanto prevede il protocollo e la tradizione del mondo sindacale, si arriverà alla celebrazione dell’assemblea del 18 novembre con due candidati, due nomi che puntano alla successione di Pietro Ciotti, il segretario provinciale, di recente passato alla direzione regionale della CISL.
A fronteggiarsi, dinanzi agli occhi increduli del segretario nazionale Raffaele Bonanni, ci saranno il delfino del segretario in carica Giovanni Giudice, da sempre impegnato nel settore del commercio, ed il segretario provinciale della Funzione Pubblica Matteo Buono.
Perché si arriva al congresso provinciale con una profonda divisione all’interno della Cisl Salerno ? Pare che alla base dei dissapori ci sia un diverso modo di vedere sul metodo utilizzato per giungere alla designazione del candidato alla carica di segretario provinciale. Sta di fatto che per il segretario uscente la mancata unità del partito rappresenta, sempre, in via di principio, uno smacco ed una sorta di bocciatura per il lavoro effettuato.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento