SALERNO – Cercavano di truccare un’asta, due arresti

Padre e figlio, sono stati arrestati dalla guardia di Finanza in uno studio notarile di Nocera Inferiore mentre cercavano di truccare un’asta giudiziaria. Si tratta di due personaggi originari della provincia di Napoli, che secondo le fiamme gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Salerno sarebbero degli esperti nella fraudolenta aggiudicazione delle procedure esecutive di beni immobili di rilevante valore economico. I due sono stati smascherati dai finanzieri proprio durante una vendita all’asta giudiziaria di una prestigiosa abitazione di Pagani, organizzata nello studio notarile di Nocera. I militari confusisi tra i partecipanti all’asta hanno  potuto constatare l’irregolare svolgimento dell’asta giudiziaria, che si concretizzava con l’esplicita richiesta estorsiva da parte dei due uomini ai danni di alcuni presenti allo scopo di impedire loro di effettuare offerte per l’aggiudicazione dell’immobile messo all’incanto. Padre e figlio, sono stati quindi arrestati in flagranza di reato, per estorsione e turbativa d’asta. Sequestrata anche una somma contante di 6.500 euro che era nella loro disponibilità.

Lascia un Commento