SALERNO – Castori pronto con nuovi rientri in campo

Nessuno vuole mancare all’appuntamento con la Coppa Italia. Troppo intrigante, stimolante, il match contro il Napoli per poter alzare con largo anticipo bandiera bianca. E così succede che, d’incanto, si attenuano, quasi spariscono, problemini e acciacchi di vario genere. Nelle ultime ore l’affollatissima infermeria della Salernitana si è quasi completamente svuotata. Ad occuparla, al momento, sono solo i lungodegenti Fava e Barrionuevo che Castori non potrà avere a disposizione neanche per la sfida contro il Rimini in programma sabato all’Arechi, gara per la quale, invece, ritornerà a disposizione, dopo un’assenza durata circa due mesi, Evans Soligo. Per il resto solo buone notizie. Giampà e Turienzo, ritornati con qualche acciacco dalla trasferta di Treviso, sono già in via di guarigione, pronti a dar manforte alla squadra. L’attaccante argentino aveva avvertito, nell’immediatezza del confronto di venerdì, un problema di natura muscolare che aveva consigliato allo staff sanitario un precauzionale stop, mentre Giampà era uscito malconcio da un contrasto, un brutto colpo alla tibia. Tra i due, probabile che Castori per la sfida di domani, ne scelga uno soltanto anche in relazione al modulo che intenderà presentare in campo. In queste ultime ore, infatti, il trainer marchigiano dovrà decidere se schierare una Salernitana con una sola punta, Di Napoli, o con due attaccanti e in questo caso potrebbe essere Scarpa ad affiancare Re Artù non volendo accelerare il recupero di Turienzo che, comunque, potrebbe partire dalla panchina. Rispetto alla gara del Tenni, Castori recupera certamente Tricarico che farà coppia con Pestrin in mediana e la qualcosa consiglierebbe di utilizzare Russo nella posizione di terzino sinistro con Marchese confermato nel ruolo di esterno mancino alto. In difesa, unico reparto dove è ipotizzabile un minimo di turn over, potrebbe trovar posto nell’undici di partenza il puntuale Ambrogioni con Kyriazis e Peccarisi che darebbero vita ad una staffetta al fianco di Fusco. Pronto all’occorrenza anche Roberto Cardinale.

Lascia un Commento