SALERNO – Assolve un clan per incendiare una conceria, due arresti

Aveva assoldato un clan camorristico per costringere un imprenditore conciario a dividere profitti e commesse con il consorzio di cui era promotore. Cesare Siano, 37 anni, piccolo imprenditore di Solofra è stato arrestato dai carabinieri di Avellino per aver commissionato alla camorra l’incendio di una conceria, avvenuto il 13 novembre scorso, per il quale vennero arrestati quattro giovani della provincia di Salerno. Dopo due mesi di indagini, i carabinieri hanno accertato che Siano aveva chiesto l’intervento del clan Forte per costringere l’imprenditore ad entrare nel consorzio. L’organizzatore del raid, Luigi Marano, un pluripregiucato 38enne di Fisciano è stato anch’egli arrestato.

Lascia un Commento