SALERNO – Alvi, dichiarata fallita la società della famiglia Villani. 1300 posti a rischio

La Alvi, società della grande distribuzione alimentare, appartenente alla famiglia Villani, è fallita. Il tribunale di Salerno su richiesta dei creditori, ha nominato il curatore fallimentare. E’ sfumata per il momento la possibilità della vendita dei supermercati dell’Alvi. Il legale della società ha commentato con rammarico la decisione del tribunale, definendosi perplesso visto che era stata presentata tutta la documentazione in cui la Cavamarket metteva a disposizione 25 milioni di euro per rilevare i punti vendita assicurando la fornitura e quindi il pagamento dei debiti pregressi. Al momento l’esposizione debitoria della Alvi è di circa 90 milioni di euro nei confronti dei fornitori e 30 milioni nei confronti dei cosiddetti creditori privilegiati. L’aspetto più preoccupante della vicenda è la sorte dei 1300 dipendenti

Lascia un Commento