SALERNO – A Treviso la Salernitana ritroverà la sua torre

Dopo lo spezzone di gara giocato contro il Vicenza, Federico Turienzo tornerà titolare al Tenni. E del suo rientro dal primo minuto potrà beneficiare tutta la squadra, che con lui in campo è sempre riuscita ad esprimersi al meglio specie fuori casa, ma soprattutto Arturo Di Napoli. Non è un mistero che Re Artù gradisca particolarmente giocare in coppia con Turienzo che, già nello scorso campionato, risultò decisivo per la sua capacità di svariare su tutto il fronte offensivo permettendo a Di Napoli di fungere da prima punta e di gravitare quasi esclusivamente attorno ai sedici metri finali dove sa essere letale ed incisivo come pochi. In questa stagione Di Napoli ha lasciato il segno in quattro occasioni, ma non segna dalla trasferta di Grosseto e, soprattutto, dopo la sosta forzata per un problema al ginocchio e la ripresa più celere del previsto a causa dell’emergenza attacco, non riesce a graffiare come sua abitudine. Per il resto appare scontata la riproposizione della
squadra scesa in campo contro il Vicenza con l’unica eccezione rappresentata dal ritorno di Marchese costretto a saltare la gara contro i biancorossi per squalifica. In difesa troverà posto anche Peccarisi che giocherà con una mascherina di protezione al viso necessaria dopo la botta al naso rimediata da Bijelanovic. A centrocampo scontata la conferma di Giampà nella posizione di esterno destro e di Tricarico al fianco di Pestrin. Fin quando Castori non ritroverà Soligo, assente ormai da due mesi, risulterà impossibile cambiare spartito e interpreti.

Lascia un Commento