SALERNITANA – Situazione d’empasse

Beffata sul filo di lana. Il Brescia ha soffiato alla Salernitana il ritiro di Storo colmando un ritardo enorme e perfezionando la pratica in pochissimo tempo. E così dopo giorni di riflessioni, sopralluoghi e trattative serrate il club di Antonio Lombardi è costretto a rivedere piani e programmi rivolgendo altrove le sue attenzioni; le alternative sono rappresentate da Strembo (Trentino), Maribor (Slovenia) e Telese in provincia di Benevento. Fa specie che ad un mese dalla conclusione del campionato cadetto a e pochi giorni dall’inizio dei lavori estivi – almeno così vorrebbe Brini – il club granata sia ancora alla ricerca di una sede, di una location affidabile e, soprattutto, disponibile. Ad oggi la Salernitana è l’unica società cadetta a non aver ancora individuato la sede del ritiro; segnale che definire preoccupante è poco e che testimonia del momento d’empasse che attanaglia il presidente Lombardi. In una città dove anche l’iscrizione al campionato è diventata una notizia da commentare e approfondire, i segnali che giungono in queste ore dalla stanza dei bottoni sono tutt’altro che rassicuranti senza voler, poi, approfondire il discorso relativo alla campagna rafforzamenti che procede a rilento. Sullo sfondo resta ancora tutta da decifrare la posizione di Vittorio Murolo il cui progressivo distacco dalle vicende granata sta creando non pochi problemi. In queste ore, scandite peraltro anche dalla discussione dinanzi alla commissione disciplinare del deferimento che ha colpito la Salernitana su segnalazione della Covisoc, l’imprenditore di Cassino attende con impazienza le prossime mosse di Lombardi. Il segnale lanciato sembrerebbe molto chiaro: o si rimette tutto in discussione, compresi i programmi tecnici per la prossima stagione, con una più razionale suddivisione di oneri e di onori, oppure, effettuata la ricapitalizzazione per la propria quota parte, sistemate le voci di bilancio che direttamente lo riguardano, Vittorio Murolo si defilerà in maniera definitiva in attesa di eventi.

Una risposta

  1. franco 03/07/2009

Lascia un Commento