SALERNITANA – In vista della prossima gara, prove generali

Prove generali anti-Mantova, chissà prove generali anche per le rimanenti gare della stagione. Perchè non è da escludere l’ipotesi che quella che scenderà in campo sabato contro i biancorossi di Costacurta possa essere, a grosse linee, anche la squadra che porterà a compimento il campionato. Il passaggio dal 4-4-2 al 4-3-3 presentato in avvio del test contro la formazione juniores del Valentino Mazzola potrebbe infatti anche essere definitivo. Così fosse Mutti punterebbe in maniera definitiva su Arturo Di Napoli nel ruolo di centravanti. Contro il Mantova giocheranno, ai lati di Re Artù, Ganci e Scarpa, poi nelle prossime dovrebbe toccare ad altri. La nuova soluzione adottata da Mutti favorisce, poi, la contemporanea presenza in campo di Pestrin, nel ruolo di centro-mediano, Coppola e Ciaramitaro quest’ultimo impiegato sul centro destra con ampia libertà di svariare fino alla zona tiro. In difesa Mutti ha scelto Kyriazis come partner di Luca Fusco defilando sulla destra Cannarsa, mentre Fatic agirà sull’out di sinistra. Questa soluzione tattica, necessaria anche in considerazione dell’assoluta povertà della Salernitana nel reparto-punte, valorizza, di contro, la grande abbondanza di soluzioni in mediana tanto è vero che dalle scelte iniziali sono esclusi Soligo, Giampà e Tricarico titolari inamovibili fino a qualche partita fa. E’ evidente che la situazione in casa granata si sia completamente ribaltata rispetto al recente passato quando era sempre e costantemente il reparto mediano a creare problemi con pochissime soluzioni praticabili. Oggi non è più così ed il cambio di modulo è diventato quasi un obbligo per Mutti.

Lascia un Commento