SALERNITANA – E’ tempo di rivoluzione

Si respira aria di rivoluzione all’interno del club granata. La sconfitta di sabato contro l’Ascoli di Colomba lascerà il segno e a tutti i livelli. In discussione la posizione di tutti, a cominciare da quella del d.g. Fabiani cui Lombardi e Murolo, in particolare quest’ultimo, ascrivono buona parte del fallimento che si sta materializzando sotto gli occhi di tutti. Non era colpa di Castori se questa squadra procedeva a corrente alterna, non potrà essere Mutti, con questa squadra a traghettare la Salernitana verso la salvezza. Non è una questione di manico ma di organico, anche un orbo se ne sarebbe accorto. Il grido d’allarme lanciato al termine della gara di sabato da Mutti, Fusco e Di Napoli vale molto più di qualsiasi discorso di circostanza. Urge una sterzata violenta altrimenti si rischia grosso ed è importante capirlo in fretta. Il mercato potrebbe venire in soccorso alla Salernitana a patto, però, che non si perda l’occasione. Già troppo tempo è scivolato via agendo con i pannicelli caldi, ora occorre qualcosa di più importante e robusto. Riuscirà Fabiani, a trovare i giusti rimedi? Troveranno Lombardi e Murolo le giuste risorse finanziarie per irrobustire la qualità del gruppo? Sono questi, al momento, gli interrogativi più gettonati, più ricorrenti.

Lascia un Commento