SALERNITANA – Al bando i calcoli

Sola contro tutte. E’ questa la condizione della Salernitana a 270 minuti dalla conclusione delle ostilità. Inutile fare calcoli e tabelle; se i granata vorranno strappare la salvezza dovranno far conto solo e soltanto sulle loro forze. Inutile aspettarsi aiuti dalle altre e se qualcosa di buono dovesse succedere sugli altri campi, beh tanto di guadagnato! La classifica, sotto quest’aspetto, è come sempre interpretabile anche perchè i risultati maturati nell’ultimo turno hanno completamente rovesciato certe convinzioni. L’aspetto positivo è che dai 49 punti in giù nessuno può sentirsi tranquillo, quello negativo, in un’ottica prettamente granata, è che anche l’Ascoli prossimo avversario della Salernitana, fermo a quota 49 da ormai quattro settimane, dovrà ancora impegnarsi per guadagnare la terraferma. Tantissime, come dimostra la classifica, sono le squadre coinvolte nella lotta per evitare retrocessione e play out e campionato che sotto quest’aspetto conserva i crismi della regolarità. C’è, poi, da sottolineare anche un altro dato perchè non c’è certezza alcuna neanche nella lotta play off dove qualcuno, come ad esempio la Triestina, conta di inserirsi in extremis e chi c’è già vorrebbe migliorare la propria posizione. Dunque campionato apertissimo e che non dovrebbe, almeno per le prossime due gare, far registrare gravi anomalie, prestazioni sospette. Messo agli archivi il derby, incamerati tre punti preziosissimi e di fondamentale importanza, la Salernitana ha già inquadrato nel suo mirino l’impegno del Del Duca di Ascoli dove, giocoforza, i granata andranno a caccia di un blitz importantissimo. C’è poco da fare e da calcolare; se la Salernitana vuole garantirsi la salvezza, meglio se diretta, dovrà tentare il colpaccio nelle Marche anche perchè immaginare di poter sbancare Mantova negli ultimi 90 minuti stagionali oggi come oggi è quanto mai arduo, non facilmente preventivabile. Banditi i calcoli, riposte nel cassetto le tabelle, la Salernitana farà bene a concentrare tutte le sue risorse psicofisiche sulla gara in programma sabato, la madre di tutte le partite anche perchè i bianconeri di Colomba che con troppo anticipo hanno staccato la spina promettono battaglia non potendo più permettersi passi falsi. Nessuno aveva dubbi in merito.

Lascia un Commento