ROMA – Il ministro Gelmini ricorda al Quirinale il questore Palatucci

Giovanni Palatucci, questore della Fiume Italiana, proclamato servo di Dio e medaglia al merito civile alla memoria per aver salvato la vita a migliaia di profughi ebrei, oggi è stato ricordato dal ministro Gelmini nella cerimonia al Quirinale in occasione della giornata della memoria. Palatucci, di cui quest’anno ricorre il centenario dalla nascita, fu arrestato dalla Gestapo e trasferito nel campo di concentramento di Dachau dove morì nel 1945. Per lui è in corso in Vaticano il processo di beatificazione. La Polizia lo celebrerà, in occasione dei cento anni dalla sua nascita che ricorre il 31 maggio. Giovanni Palatucci originario di Montella di Avellino, da commissario prima e poi da questore con vari stratagemmi riuscì a mandare i perseguitati verso i paesi liberi o nel campo di raccolta di Campagna nel salernitano, dove era vescovo suo zio Giuseppe Maria Palatucci.

Lascia un Commento