ROMA – De Magistris. Il CSM convoca i pm di Salerno e Catanzaro per il 22

Il Csm ha convocato per il 22 dicembre i pm di Salerno e Catanzaro nei cui confronti ha aperto la procedura di trasferimento di ufficio per incompatibilità ambientale e funzionale. I convocati davanti alla Prima commissione di Palazzo dei Marescialli, sono i pm di Salerno Gabriella Nuzzi e Dionigio Verasani, firmatari del provvedimento di sequestro del fascicolo Why Not e delle perquisizioni negli uffici e nelle abitazioni dei colleghi calabresi, e i pm di Catanzaro Salvatore Curcio, Alfredo Garbato e Domenico De Lorenzo, che hanno invece disposto il contro-sequestro dello stesso fascicolo. Tutti questi magistrati sono già stati sentiti dalla Prima commissione, ma stavolta dovranno difendersi dalle accuse che Palazzo dei Marescialli muove nei loro confronti, e per questo potranno essere assistiti da un difensore. Ai pm di Salerno la commissione contesta la gestione del procedimento e cioè, il fatto di aver fatto ricorso al sequestro, senza aver interloquito prima con i colleghi calabresi. Nuzzi e Verasani devono inoltre rispondere delle modalità di esecuzione delle perquisizioni nei confronti dei magistrati calabresi, uno dei quali, Salvatore Curcio, sarebbe stato costretto a denudarsi. Ai magistrati di Catanzaro la commissione contesta un comportamento analogo: quello di non aver dialogato con i colleghi di Salerno e di essersi spinti ad adottare un provvedimento di contro-sequestro, peraltro senza attendere gli esiti dell’intervento del Capo dello Stato, del ministro della Giustizia e del Csm che loro stessi avevano sollecitato.

Lascia un Commento