ROMA – A Natale cala il consumo di pasta

Nel giorno di Natale, sia a pranzo che a cena, il consumo di pasta di grano duro è calato di oltre il 59% rispetto al Natale scorso. Lo sostiene Contribuenti.it, l’Associazione Contribuenti Italiani. Lo Sportello Onlus della stessa associazione ha organizzato lo ‘sciopero della pasta’ per protestare contro l’aumento dei prezzi e a sostegno dell’intervento del Garante. Il maggior calo nei consumo si registra, secondo i dati rilevati in 40 città, nella provincia di Napoli con quasi il 65% di pasta di grano duro consumata, seguito da Roma e Torino con circa il 63% in meno. "Il successo dello sciopero, Secondo Contribuenti.it, conferma che gli italiani sono sempre più preoccupati del caro vita”.

Lascia un Commento