POTENZA – Treno in fabbrica, morto l’operaio in coma da 5 giorni

In coma da 5 giorni, è stato dichiarato clinicamente morto, oggi a Potenza, Giuseppe Santoro, il 37enne, rimasto ferito lo scorso 8 agosto nel deragliamento di un treno carico di rottami. Per cause ancora da accertare, il convoglio aveva percorso un paio di chilometri di tratta ferroviaria prima di fermarsi vicino a un edificio all’interno di una fabbrica siderurgica alla periferia di Potenza. Santoro era addetto agli scambi ferroviari della fabbrica. L’uomo che era molto impegnato in associazioni di volontariato, lascia un figlio di dieci anni. Sull’incidente indagano, la Procura della Repubblica di Potenza, il Ministero delle Infrastrutture e le Ferrovie dello Stato.

Lascia un Commento