POTENZA – Total. Imprenditore Ferrara non risponde al gip

L’imprenditore Francesco Rocco Ferrara, uno dei principali indagati nell’inchiesta sul "comitato di affari" che sarebbe stato costituito in Basilicata per gestire lo sfruttamento del petrolio, si è avvalso della facoltà di non rispondere questa mattina, nell’interrogatorio di garanzia davanti al gip di Potenza. Lo ha confermato il difensore dell’imprenditore, l’avvocato Emilio Nicola Buccico. La scelta di non rispondere al gip prelude ad un ricorso al Tribunale del riesame contro l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Ferrara è accusato di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e alla turbativa d’asta negli appalti della Total Italia, per il centro oli di Tempa Rossa, in Basilicata.

Lascia un Commento