POTENZA – Tangenti petrolio. Riesame decide i domiciliari per Ad Totale e imprenditore

Il Tribunale del riesame di Potenza ha disposto gli arresti domiciliari per l’amministratore delegato della Total Italia, Lionel Levha, e per l’imprenditore Francesco Rocco Ferrara, i principali indagati nell’inchiesta del pm di Potenza Woodcock, su un "comitato di affari" per gestire gli appalti legati alle estrazioni petrolifere in Basilicata. Secondo quanto si è appreso, il Tribunale del riesame ha disposto gli arresti domiciliari anche per i dirigenti della Total Roberto Paci e Roberto Francini.

Lascia un Commento