POTENZA – Tangenti petrolio. Levha risponde al gip, è sereno

Interrogatorio di garanzia oggi, davanti al Gip di Potenza, per l’amministratore delegato della Total Italia, Lionel Levha, arrestato due giorni fa nell’inchiesta sul presunto "comitato di affari" che sarebbe stato costituito in Basilicata per gestire lo sfruttamento del petrolio. Levha ha risposto alle domande del gip nel corso dell’interrogatorio, durato circa due ore. Il suo avvocato, Maurizio Bellacosa, ha riferito che, l’Ad di Total Italia, è sereno e che si sta ora valutando la possibilità di presentare ricorso al Tribunale del riesame.

Lascia un Commento