POTENZA – Tangenti Petrolio. Iniziati gli interrogatori di garanzia

Sono cominciati, nel Palazzo di giustizia di Potenza, gli interrogatori di garanzia delle persone arrestate nell’ambito dell’inchiesta del pm del capoluogo lucano, Woodcock, sul "comitato di affari" che sarebbe stato costituito per approfittare delle estrazioni di petrolio in programma in Basilicata da parte della Total. Il gip ha emesso sei ordinanze di custodia cautelare in carcere, tre agli arresti domiciliari e cinque misure di obbligo di dimora. Oggi sono in programma gli interrogatori del sindaco di Gorgoglione, Ignazio Giovanni Tornetta, e di Roberto Pasi e Roberto Francini, il primo responsabile dell’ufficio di Potenza della Total, l’altro collaboratore del responsabile del progetto "Tempa Rossa". Secondo quanto si è appreso, gli interrogatori dei principali indagati, l’amministratore delegato di Total Italia, Lionel Levha, e l’imprenditore Francesco Rocco Ferrara, si svolgeranno domani.

Lascia un Commento