POTENZA – Protesta operatori sanitari

Una cinquantina di operatori sanitari provenienti da tutte le Asl lucane hanno protestato questa mattina a Potenza, insieme ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali, per chiedere al Governo, il rinnovo del contratto di lavoro, la riqualificazione dei servizi pubblici e per ribadire il no ai tagli e alla privatizzazione della sanità. La manifestazione si è svolta davanti alla sede della Regione Basilicata. La vertenza, fanno sapere i sindacati, proseguirà, per tutto il pubblico impiego, con tre giornate di sciopero, in tre distinte date per il Nord, il Centro e il Sud.

 

Lascia un Commento