POTENZA – Omicidio Melfi, chiesto l’ergastolo

La condanna dell’ergastolo è stata chiesta dal pubblico ministero di Melfi, Sofia Anfossi, per l’imputato Gerardo Navazio, l’uomo accusato di aver ucciso con alcuni colpi di pistola Mauro Tartaglia. L’omicidio fu commesso il 16 giugno del 2007 nei pressi della villa comunale di Melfi. Tartaglia fu trasportato, in gravi condizioni, all’ospedale San Carlo di Potenza, dove morì poco dopo. Il giorno successivo i Carabinieri arrestarono Navazio, il quale durante l’interrogatorio, confessò di aver ucciso Tartaglia, poiché lo riteneva responsabile dell’induzione alla prostituzione della sua ex. Nel corso delle udienze Navazio ha, però, più volte ritrattato la sua versione dei fatti. La prossima udienza della Corte di Assise di Potenza è stata fissata per il 27 ottobre.

Lascia un Commento