POTENZA – I giovani potentini rispondono all’appello di “You&Us”

Con il patrocinio del Comune di Potenza, si è svolta ieri sera 7 maggio una serata di beneficenza al Teatro Due Torri di Potenza, per l’emergenza terremoto in Abruzzo. Al termine di una lunga serata che non ha risparmiato musica e arte, si sono tirate le somme: circa 150 le persone che hanno deciso di dedicare una serata infrasettimanale ad una una buona causa e quasi 500 € i soldi raccolti.
Molti soprattutto i giovani, che, animati da un vivo sentimento di solidarietà, hanno preso parte alla manifestazione: l’incasso è stato devoluto al Comitato Regionale Basilicata della Croce Rossa Italiana, che era presente alla manifestazione, e che, ad oggi, ha già inviato 50 volontari sui luoghi del sisma. Il prossimo gruppo, composto da 37 volontari, partirà per l’Aquila il 15 maggio prossimo. Intanto prosegue la raccolta di generi di lunga conservazione, convogliati nel centro di raccolta nazionale ad Avezzano.
Accanto a Nadia Grey, madrina della manifestazione, Peppino Centola, del famoso trio cabarettistico La Ricotta, ha più volte richiamato l’attenzione dei presenti sulla tragedia che da circa un mese stanno vivendo migliaia di famiglie, senza rinunciare a brevi ma inevitabili incursioni nella sua comicità, prima di lasciare il palco a Mauro Savino che ha dato il via allo spettacolo con una suggestiva performance teatrale. 
Tre band locali si sono alternate sul palco, e hanno regalato la loro musica agli spettatori in sala, coinvolti tanto dagli esperimenti sonori dei Karac and wood’s bump, quanto dall’eclettismo musicale dei Bandog, formazione potentina che in passato si è esibita al fianco di importanti nomi della musica italiana, fra cui i Subsonica e Roy Paci.
La serata si è conclusa sui ritmi folcloristici dei Musicamanovella di Pignola, che quest’anno si sono classificati al terzo posto nelle selezioni regionali del concorso Italian Wave.
 
“Abbiamo fatto tutto il possibile per organizzare al meglio la manifestazione, spinti esclusivamente dal desiderio di essere vicini agli abruzzesi che stanno vivendo un dramma ben conosciuto purtroppo da noi potentini”, ha affermato al termine della serata Franco Centola, promotore di “You&Us”, che ha voluto ringraziare quanti lo hanno aiutato: “Non solo coloro che sono saliti sul palco -conclude Centola- ma anche tutti gli artisti che hanno esposto le loro opere e quanti sono rimasti dietro le quinte”.

Lascia un Commento