POTENZA – Dal barbiere in orario d’ufficio, indagini su dipendenti regionali

Durante l’orario d’ufficio andavano dal barbiere, compravano pesce al mercato e facevano shopping. Si tratta di 5 dipendenti dell’ufficio di rappresentanza a Roma della Regione Basilicata, che secondo le indagini del sostituto procuratore della Repubblica di Potenza, Henry John Woodcock, avevano messo a punto una truffa, per procurarsi "un ingiusto profitto rappresentato dal monte ore indebitamente retribuitogli dalla pubblica amministrazione". Alla truffa, secondo l’accusa, si aggiunge il peculato, per l’uso indebito delle utenze telefoniche dell’ufficio di rappresentanza, che sarebbero state utilizzate "per chiamate personali e private pari ad oltre l’88% del complessivo ammontare delle bollette pagate dalla Regione Basilicata".

Lascia un Commento