POTENZA – Cestrim, istituzioni poco attente al fenomeno droga

Un disinteresse nell’affrontare il problema della tossicodipendenza da parte degli amministratori pubblici della Basilicata sia a livello regionale sia locale. La denuncia è di Don Marcello Cozzi, responsabile del Centro studi e ricerche sulle realtà meridionali che in un incontro con i giornalisti, a Potenza, ha reso noto dei dati che evidenziano un aumento dell’uso di sostanze stupefacenti anche fra persone molto giovani. Il consumo è cresciuto del 30% a fronte di un incremento di sequestri di droghe del 130% rispetto al 2007. Alla riunione del Cestrim hanno partecipato anche i rappresentanti di alcune cooperative del settore, tra i quali il referente del coordinamento nazionale comunità di accoglienza, Vincenzo Martinelli, il quale ha sottolineato che ci sono due milioni di euro del fondo nazionale per servizi di prevenzione, fermi dal 2002, perché non sono state emanate le linee guida per i progetti.

Lascia un Commento