POTENZA – Ancora minacce a Nello Rega. Testa di agnello nella sua auto

Ancora atti intimidatori contro il giornalista lucano di Televideo Rai, Nello Rega. La testa mozzata di un agnello è stata lasciata stamani, a Potenza, nella sua automobile. Le minacce sono cominciate dalla pubblicazione del suo libro "Diversi e divisi" – sulla convivenza tra cristiani e islamici. Rega ha già ricevuto cinque lettere contenenti proiettili e messaggi di morte nelle case dove vive, sia a Roma sia nel capoluogo lucano. "Non ne posso più, sono angosciato e ho paura", ha commentato Rega. Stamani, il giornalista è uscito di casa e, dopo aver acquistato i giornali, vi ha fatto ritorno: quando è tornato fuori per riprendere l’auto, dopo circa 40 minuti, ha scoperto che era stata aperta e ha trovato la testa di agnello sul sedile del passeggero. Rega ha chiesto l’intervento dei Carabinieri, che hanno prelevato la testa dell’animale e hanno fatto alcuni rilievi. “Il fatto di oggi, avvenuto in pieno giorno, dimostra che sono davvero in grande pericolo: forse – ha concluso il giornalista e scrittore – è arrivato il momento di lasciare che le cose seguano il loro corso, in modo che ognuno si assuma le sue responsabilità”.

Lascia un Commento