Pollica, consigliere assente ingiustificato. Il Consiglio vota la decadenza

Il consiglio comunale di Pollica ha decretato la decadenza del consigliere Antonio Prisco. 

Prisco, risulta assente a cinque sedute consecutive dell’assise e ciò senza che vi fossero giustificazioni alle assenze o impedimenti nel partecipare.

Il sindaco Stefano Pisani ha ricordato che l’astensionismo ingiustificato di un consigliere comunale alle sedute consiliari costituisce legittima causa di decadenza sul presupposto “del disinteresse e della negligenza che l’amministratore mostra nell’adempiere il proprio mandato, con ciò generando non solo difficoltà di funzionamento dell’organo collegiale cui appartiene, ma violando l’impegno assunto con il corpo elettorale che lo ha eletto e che ripone in lui la dovuta fiducia politico-amministrativa”.

Prisco tra l’altro ha ricevuto il 4 luglio l’avviso dell’avvio del procedimento di decadenza, senza mai intervenire poi ad assemblee successive

Lascia un Commento