Operazione Scudo. 7 indagati per bancarotta fraudolenta dopo il fallimento dell’IACP Futura

7 persone risultano iscritte nel registro degli indagati a conclusione dell’inchiesta portata avanti dalla Sezione Operativa della DIA di Salerno perchè ritenuti responsabili, in concorso continuato, del reato di bancarotta fraudolenta per il fallimento della società a partecipazione pubblica “IACP FUTURA S.c.a.r.l.” 1, poi ricapitalizzata in “IACP FUTURA S.r.l.”.

Tra gli indagati figurano ex dirigenti ed amministratori della stessa società, tra cui anche politici ed esponenti del mondo bancario e imprenditori del settore edile. Le indagini cominciate nel 2010 e le consulenze tecniche disposte dalla Procura, hanno consentito di acquisire fonti di prova in ordine al fatto che i 7 indagati, destinatari dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari, con un sistema di azioni riconducibili a uno stesso scopo criminoso, avrebbero sperperato il patrimonio della società “IACP FUTURA S.r.l.” a scopi personali.

Il danno economico provocato alla società, secondo gli inquirenti, ammonta a oltre 11 milioni di euro, anche in pregiudizio dei creditori ammessi allo stato passivo fallimentare.

Lascia un Commento