Napoli, Psr, per Confagricoltura si deve procedere subito con i bandi a sportello

Il presidente di Confagricoltura, il salernitano Rosario Rago, in merito ai nuovi PSR 2014/2020, propone l’inserimento di una norma che consenta alla Regione Campania di riconoscere, ai fini della spesa ammissibile a finanziamento del Psr, gli eventuali investimenti effettuati dall’impresa agricola nell’intervallo di tempo tra la chiusura e la riapertura dei bandi delle misure strutturali.

Dopo che a Napoli si è tenuta la consegna degli atti ad una rappresentanza dei circa 900 imprenditori agricoli beneficiari di una tranche del programma comunitario, “il Programma di sviluppo rurale della Campania 2014/2020 è entrato nel vivo” secondo Rago, per il quale questo è il momento di “procedere con i bandi a sportello, in modo da dare maggiore serenità a tutti i potenziali beneficiari che hanno allo studio un nuovo progetto finanziabile, a cominciare dai giovani al primo insediamento in azienda”.

Lascia un Commento