Moio della C. (SA) – Cacciatore cade e ingoia torcia elettrica. Morto

Ha dell’incredibile la causa della morte di un giovane cacciatore trovato morto sabato scorso nei boschi di Moio della Civitella nel Cilento. L’autopsia ha accertato che ad uccidere l’uomo di 37 anni è stata una piccola torcia elettrica che stringeva tra i denti mentre è caduto nei boschi. Ad un primo esame l’uomo sembrava fosse morto per infarto ma poi l’autopsia disposta dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania ha accertato che il cacciatore è morto per un’emorragia cerebrale. Alla base del cervello, infatti, il medico legale Adamo Maiese, ha rinvenuto una torcia elettrica della lunghezza di otto centimetri e della larghezza di due. E’ probabile che l’uomo, teneva la torcia fra i denti ed inciampando la torcia si è trasformata in un vero e proprio proiettile, che ha sfondato la faringe ed ha terminato la corsa alla base del cervello.

Lascia un Commento