Melfi (PZ) – Vicenda Lasme, la preoccupazione della Fim Cisl

Esprime preoccupazione per la situazione che si sta determinando nello stabilimento della Lasme di Melfi il segretario regionale della Fim Cisl, Pasquale Capocasale, che parla di “scenario allarmante per tutto il sistema dell’indotto Fiat”. Capocasale sostiene che “se dovesse passare il disimpegno della Lasme, dove vengono realizzati i moduli completi per gli alzacristalli delle auto Fiat, si metterebbe in discussione la logica stessa della produzione just-in-time, col serio rischio che alla Lasme possano seguire ulteriori abbandoni”. Ciò assume maggiore gravità se si pensa che entro il 2013 i principali costruttori di automobili contano di produrre tra i 5 e i 6 milioni di vetture nell’Europa orientale. Capocasale inoltre biasima il comportamento della Lasme che, con i lavoratori in ferie, sta già smantellando lo stabilimento.

Lascia un Commento