Melfi (PZ) – Operai su piattaforma iniziano sciopero della fame

Hanno cominciato uno sciopero della fame i quattro lavoratori della Lasme di Melfi che da venerdì scorso sono saliti in segno di protesta su una piattaforma alta 15 metri. L’ulteriore forma di protesta è stata decisa contro quello che viene definito “il nulla di fatto” nell’incontro di ieri, al Ministero dello Sviluppo economico. Dello sciopero della fame ha fatto sapere il sindacato Fiom spiegando che la decisione è stata presa a causa dell’indisponibilità aziendale a un qualsiasi accordo condiviso dalle parti.

Al ministero è stato firmato un accordo per ricollocare al lavoro solo 82 dei 173 operai dell’azienda dell’indotto auto che ha deciso la chiusura dello stabilimento. L’intesa prevede per tutti i lavoratori il ricorso alla Cassa integrazione straordinaria fino al primo ottobre 2011.  L’accordo, domani, sarà esaminato in un’assemblea dei lavoratori.

Lascia un Commento