- Gli antichi mestieri di scena nel presepe dell'Istituto Comprensivo di Fratte (AUDIO) - Protesta a Salerno dei lavoratori addetti alle pulizie nelle strutture sanitarie (AUDIO) - A Scafati esplosi tre colpi di pistola. Il commento del sindaco Aliberti (AUDIO) - Consorzi di Bacino, i commissari sono incollati alle poltrone. Le parole di Canfora (AUDIO) - Gestione rifiuti nel Salernitano, lavoratori in fermento (AUDIO) - Parte domani Life on Mars al Marte di Cava de Tirreni con Cristina Donadio (AUDIO) - Sparati colpi di pistola contro un abitazione a Scafati (AUDIO) - Salernitani nel Mondo: in Svizzera per il raduno dei Sangiacomesi nel mondo - La spiaggia di Santa Teresa a Salerno sarà sottoposta ad un significativo ampliamento (AUDIO) - A Pagani uno spettacolo per ricordare Luca Schettino (AUDIO)
venerdì 19/12/2014 ore 01:29
:. Cronaca .:

martedì 21 dicembre 2010 - 11:21
SALERNO - Arrestati i fratelli Forte, riconosciuti colpevoli dell'omicidio Acconcia avvenuto nel 90

   

Riconosciuti responsabili dell’omicidio dell’imprenditore salernitano Vincenzo Acconcia, commesso nel 1990 sul Masso della Signora, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, di 60 e 56 anni, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Assise di Salerno. I fratelli Forte, considerati elementi di vertice dell’omonimo clan camorristico, egemone a Baronissi, sono stati condannati alla pena dell’ergastolo per i reati di concorso in omicidio pluriaggravato, estorsione tentata ed altro, rilevando il pericolo di reiterazione dei reati. Secondo le indagini dei Carabinieri di Salerno, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, con altri 27 soggetti, erano stati già condannati, per associazione camorristica, nell’ambito della cosiddetta operazione “GATTOPARDO” condotta nell’Aprile 2001. Antonio Forte, tra l’altro, sta già scontando un ergastolo per l’omicidio di Tommaso Toriello, detto “ ‘o francese”, eseguito, a Lancusi di Fisciano nell’agosto 83. Il fratello Gennaro invece è stato arrestato nella propria abitazione di Baronissi e tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni.

Autore: Redazione di Radio Alfa scrivi alla redazione


 

Lascia un commento


(non verrà pubblicata)

Come misura di sicurezza nei confronti dei messaggi di spam automatici, inserisci per favore nel seguente campo la parola che compare nell'immagine:


Sparati colpi di pistola contro un abitazione a Scafati (AUDIO)

La giornalista Maria Rosaria Vitiello investita da un’auto a Scafati (AUDIO)

Incendiate due ambulanze a Roccadaspide. Danni anche alla struttura della scuola (AUDIO)

E' morto, dopo due mesi di agonia, Natalino Migliaro aggredito sulla litoranea

Tentano il furto nella casa del sindaco di Scafati, sparati colpi di pistola

Addio a Mango morto per un infarto fulminante mentre cantava in un concerto a Policoro (FOTO)

Tre persone travolte alla fermata del bus tra Baronissi e Fisciano. Un ragazzo piu' grave (AUDIO)

Lettera di minacce ai vigili urbani di Scafati. La reazione del sindaco Aliberti (AUDIO)

19 arresti per traffico e spaccio di droga a Salerno (AUDIO)

Sgominata la banda dei rapinatori delle Poste a Salerno (AUDIO)