- Nuovo corso per il pastifico Amato a Salerno. Stamattina la presentazione (AUDIO) - Stamattina al Ruggi assemblea della RSU della Cgil (AUDIO) - A Giffoni Valle Piana un convegno per discutere sull'inquinamento nei Picentini (AUDIO) - Calcio: le ultime novita' delle squadre campane di calcio (AUDIO) - Ecco la nuova Pasta Amato. Rilancio del brand e attivazione del mulino nel progetto - A Teggiano in corso le analisi sulla staticità dell'Obelisco di San Cono - No Slot Day a Pontecagnano, evento contro il gioco d'azzardo patologico (AUDIO) - Salernitana in B, festa in Piazza della Concordia il 15 maggio con Gianni Togni (AUDIO) - In condizioni disperate 21enne di Nocera Inferiore aggredito sabato - Falso allarme bomba al municipio di Scafati
martedì 28/04/2015 ore 04:01
:. Cronaca .:

martedì 21 dicembre 2010 - 11:21
SALERNO - Arrestati i fratelli Forte, riconosciuti colpevoli dell'omicidio Acconcia avvenuto nel 90

   

Riconosciuti responsabili dell’omicidio dell’imprenditore salernitano Vincenzo Acconcia, commesso nel 1990 sul Masso della Signora, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, di 60 e 56 anni, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Assise di Salerno. I fratelli Forte, considerati elementi di vertice dell’omonimo clan camorristico, egemone a Baronissi, sono stati condannati alla pena dell’ergastolo per i reati di concorso in omicidio pluriaggravato, estorsione tentata ed altro, rilevando il pericolo di reiterazione dei reati. Secondo le indagini dei Carabinieri di Salerno, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, con altri 27 soggetti, erano stati già condannati, per associazione camorristica, nell’ambito della cosiddetta operazione “GATTOPARDO” condotta nell’Aprile 2001. Antonio Forte, tra l’altro, sta già scontando un ergastolo per l’omicidio di Tommaso Toriello, detto “ ‘o francese”, eseguito, a Lancusi di Fisciano nell’agosto 83. Il fratello Gennaro invece è stato arrestato nella propria abitazione di Baronissi e tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni.

Autore: Redazione di Radio Alfa scrivi alla redazione


 

Lascia un commento


(non verr pubblicata)

Come misura di sicurezza nei confronti dei messaggi di spam automatici, inserisci per favore nel seguente campo la parola che compare nell'immagine:


In condizioni disperate 21enne di Nocera Inferiore aggredito sabato

Falso allarme bomba al municipio di Scafati

Killer in azione a Scafati, ucciso un 46enne seduto su una panchina

Caccia all'uomo dopo la rapina al Montepaschi di via Roma. Il bottino è di 20mila euro

Falsi incidenti stradali, pentito mette nei guai quattro avvocati salernitani

Castel San Giorgio, individuati i responsabili dei messaggi diffamatori contro il sindaco

Punta la pistola al conducente e rapina un furgone di surgelati. E' accaduto a Eboli

17enne investita ad Angri sulle strisce pedonali. Ricoverata per gravi ferite

Un anno fa la morte di Dorotea in un incidente. A Radio Alfa il racconto e la rabbia dei genitori

Discarica prende fuoco a Fisciano, necessario l'intervento di due Canadair