- Calcio: le ultime novita' delle squadre campane di calcio (AUDIO) - Giffoni Teatro, al via la nuova imperdibile stagione. Intervista alla direttrice Mimma Cafaro AUDIO - Incidente a Salerno, grave 17enne, senza patente e positivo ad alcol e droga - 'Illegittima e ignorante la gestione del Ruggi', ascolta l'intervista ad Antonacchio della CISL FP - Festival dell'Aspide, a Roccadaspide dal 6 al 9 agosto all'insegna di musica, arte, ambiente (AUDIO) - Cava, Ospedale in difficoltà. La denuncia dell'ex sindaco Galdi (AUDIO) - A Sala Consilina incontro con il presidente delle Società Operaie di Mutuo Soccorso (AUDIO) - 'Dolce Cilento', vincono i 'torroncini degli sposi' e i 'mustacciuoli, fichi e viscuotti' - Esplosione a Battipaglia, la testimonianza di un dirimpettaio (AUDIO) - Scade oggi il contratto di Antonio Squillante alla guida della Asl Salerno da tre anni
martedì 04/08/2015 ore 15:49
:. Cronaca .:

martedì 21 dicembre 2010 - 11:21
SALERNO - Arrestati i fratelli Forte, riconosciuti colpevoli dell'omicidio Acconcia avvenuto nel 90

   

Riconosciuti responsabili dell’omicidio dell’imprenditore salernitano Vincenzo Acconcia, commesso nel 1990 sul Masso della Signora, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, di 60 e 56 anni, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Assise di Salerno. I fratelli Forte, considerati elementi di vertice dell’omonimo clan camorristico, egemone a Baronissi, sono stati condannati alla pena dell’ergastolo per i reati di concorso in omicidio pluriaggravato, estorsione tentata ed altro, rilevando il pericolo di reiterazione dei reati. Secondo le indagini dei Carabinieri di Salerno, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, con altri 27 soggetti, erano stati già condannati, per associazione camorristica, nell’ambito della cosiddetta operazione “GATTOPARDO” condotta nell’Aprile 2001. Antonio Forte, tra l’altro, sta già scontando un ergastolo per l’omicidio di Tommaso Toriello, detto “ ‘o francese”, eseguito, a Lancusi di Fisciano nell’agosto 83. Il fratello Gennaro invece è stato arrestato nella propria abitazione di Baronissi e tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni.

Autore: Redazione di Radio Alfa scrivi alla redazione


 

Lascia un commento

L'area commenti offre la possibilità di esprimere la propria opinione sui vari argomenti pubblicati.
Affinchè tutto ciò avvenga nel pieno rispetto del vivere civile e del buon senso, ogni commento inviato verrà pubblicato previa approvazione.
Pertanto l’invio di commenti che non rispettano questa politica, verranno prontamente eliminati.


(non verrà pubblicata)

Come misura di sicurezza nei confronti dei messaggi di spam automatici, inserisci per favore nel seguente campo la parola che compare nell'immagine:


Incidente a Salerno, grave 17enne, senza patente e positivo ad alcol e droga

Esplosione a Battipaglia, la testimonianza di un dirimpettaio (AUDIO)

Esplode bombola di gas a Battipaglia, gravissimi due turisti (AUDIO)

Anziano investito a Capaccio, si costituisce l'investitore. E' un 17enne di Eboli

Capaccio, è morto l'anziano investito da un motociclista poi fuggito

Rapina supermercato a Battipaglia, bottino di 1000 euro

Choc all'ospedale. Idraulico si lancia dal terzo piano del Ruggi

Muore bimba di 3 anni di San Marzano sul Sarno, mistero sulle cause. Disposta l'autopsia

Rapina a mano armata alla filiale Monte dei Paschi di Siena di Atena Lucana

Incidente mortale a Battipaglia, nuovi particolari sulla dinamica