- Inclusione ed incentivi per gli adulti con disabilita'. A Cava de' Tirreni il progetto 'Vita Indipendente' - Al Focaccia di Salerno dal 12 al 14 dicembre Giochimica6 - Domani e lunedì a Pagani appuntamento con il Premo per l'Impegno Civile Marcello Torre - A don Claudio Mancusi l'onorificenza pontificia 'Cavaliere Santo Sepolcro di Gerusalemme'. Ascolta l'intervista su Radio Alfa - A Pontecagnano contro la crisi economica e la chiusura di negozi, parte 'spendi, gratta e vinci' - Parco degradato. Dopo 10 anni non sarà fatto il presepe vivente in via Fornari a Salerno - Escalation di furti a Capaccio Paestum. Interviene Edmondo Cirielli - Paura a Massa di Vallo della Lucania, fiamme distruggono la cucina di un appartamento. Ferita una donna - Traffico in tilt tra Salerno e la Valle dell'Irno, si corre ai ripari. Oggi incontro al comando dei caschi bianchi - Viaggio in comune... alla scoperta di Calvanico con il sindaco Francesco Gismondi. Riascolta la puntata su Radio Alfa
sabato 10/12/2016 ore 21:18
:. Cronaca .:

martedì 21 dicembre 2010 - 11:21
SALERNO - Arrestati i fratelli Forte, riconosciuti colpevoli dell'omicidio Acconcia avvenuto nel 90

   


Riconosciuti responsabili dell’omicidio dell’imprenditore salernitano Vincenzo Acconcia, commesso nel 1990 sul Masso della Signora, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, di 60 e 56 anni, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Assise di Salerno. I fratelli Forte, considerati elementi di vertice dell’omonimo clan camorristico, egemone a Baronissi, sono stati condannati alla pena dell’ergastolo per i reati di concorso in omicidio pluriaggravato, estorsione tentata ed altro, rilevando il pericolo di reiterazione dei reati. Secondo le indagini dei Carabinieri di Salerno, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, con altri 27 soggetti, erano stati già condannati, per associazione camorristica, nell’ambito della cosiddetta operazione “GATTOPARDO” condotta nell’Aprile 2001. Antonio Forte, tra l’altro, sta già scontando un ergastolo per l’omicidio di Tommaso Toriello, detto “ ‘o francese”, eseguito, a Lancusi di Fisciano nell’agosto 83. Il fratello Gennaro invece è stato arrestato nella propria abitazione di Baronissi e tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni.

Autore: Redazione di Radio Alfa scrivi alla redazione


 

Lascia un commento

L'area commenti offre la possibilità di esprimere la propria opinione sui vari argomenti pubblicati.
Affinchè tutto ciò avvenga nel pieno rispetto del vivere civile e del buon senso, ogni commento inviato verrà pubblicato previa approvazione.
Pertanto l’invio di commenti che non rispettano questa politica, verranno prontamente eliminati.


(non verrà pubblicata)

Come misura di sicurezza nei confronti dei messaggi di spam automatici, inserisci per favore nel seguente campo la parola che compare nell'immagine:


Paura a Massa di Vallo della Lucania, fiamme distruggono la cucina di un appartamento. Ferita una donna

Fermato il ladro seriale del personale medico dell'azienda ospedaliera Ruggi di Salerno

Furto da 40mila euro al negozio di elettronica Trony alla galleria Mediterraneo di Salerno

Truffa dello specchietto a Pagani ma la vittima non ci casca

Gambizzato 22enne al quartiere Matierno di Salerno durante il falo' dell'Immacolata

Minaccia di mostrare foto compromettenti all'ex se non sborsa soldi. Arrestato 50enne di Praiano

False invalidita' in cambio di voti. Rinviate a giudizio 66 persone a Cava de Tirreni tra cui l'ex consigliere Baldi

Trovato in ospedale a Frosinone 50enne scomparso da alcuni giorni dal Vallo di Diano

Tre anni di carcere per una rapina commessa nel 1998. In manette 42enne di Bellizzi

Incendio a Pisciotta, in fiamme diversi ettari di macchia mediterranea