- Calcio: le ultime novita' delle squadre campane di calcio (AUDIO) - Il sabato del villaggio: ospite il sindaco di Atrani, Luciano De Rosa Laderchi - Crescent, tolti i sigilli. Oggi il sopralluogo dei costruttori Rainone. Riascoltali QUI - SalernoEconomy: Salerno quinta provincia in Italia per numero di imprese - L'atteso Consiglio Comunale di Teggiano sciolto per mancanza di numero legale - Processo termovalorizzatore, De Luca assolto 'il fatto non sussiste'. Esulta 'Finalmente!' - Convegno su scuola e turismo domani 6 febbraio all'ITT di Montesano - Il Prefetto Malfi in visita al comando dei vigili del fuoco a Salerno - Salernitani nel Mondo: cura dei tumori, la scoperta del prof. Alfonso Bellacosa ospite a Radio Alfa - Commercianti in corteo con manifesti funebri per contestare la Ztl a Nocera Inferiore
sabato 06/02/2016 ore 14:17
:. Cronaca .:

martedì 21 dicembre 2010 - 11:21
SALERNO - Arrestati i fratelli Forte, riconosciuti colpevoli dell'omicidio Acconcia avvenuto nel 90

   


Riconosciuti responsabili dell’omicidio dell’imprenditore salernitano Vincenzo Acconcia, commesso nel 1990 sul Masso della Signora, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, di 60 e 56 anni, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Assise di Salerno. I fratelli Forte, considerati elementi di vertice dell’omonimo clan camorristico, egemone a Baronissi, sono stati condannati alla pena dell’ergastolo per i reati di concorso in omicidio pluriaggravato, estorsione tentata ed altro, rilevando il pericolo di reiterazione dei reati. Secondo le indagini dei Carabinieri di Salerno, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, con altri 27 soggetti, erano stati già condannati, per associazione camorristica, nell’ambito della cosiddetta operazione “GATTOPARDO” condotta nell’Aprile 2001. Antonio Forte, tra l’altro, sta già scontando un ergastolo per l’omicidio di Tommaso Toriello, detto “ ‘o francese”, eseguito, a Lancusi di Fisciano nell’agosto 83. Il fratello Gennaro invece è stato arrestato nella propria abitazione di Baronissi e tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni.

Autore: Redazione di Radio Alfa scrivi alla redazione


 

Lascia un commento

L'area commenti offre la possibilità di esprimere la propria opinione sui vari argomenti pubblicati.
Affinchè tutto ciò avvenga nel pieno rispetto del vivere civile e del buon senso, ogni commento inviato verrà pubblicato previa approvazione.
Pertanto l’invio di commenti che non rispettano questa politica, verranno prontamente eliminati.


(non verrà pubblicata)

Come misura di sicurezza nei confronti dei messaggi di spam automatici, inserisci per favore nel seguente campo la parola che compare nell'immagine:


Valle dell'Irno, diffuse foto hot di studentesse.Si cercano i responsabili

Arrestato ex consigliere comunale di Battipaglia

Droga nella movida metelliana. Blitz dei Carabinieri. 7 arresti

Arrestato pedofilo ricercato in campo internazionale. La vittima era una14enne salernitana

Allarme furti ad Angri, prese di mira le auto in sosta. Ascolta le voci dei cittadini

Rapina in un tabacchi a Salerno, bottino di 3mila euro

Indagati per maltrattamenti ai disabili, il centro Villa dei Fiori licenzia 5 dipendenti

Madre e figlio aggrediti in casa a Scafati

A Pollica arrestato un uomo per violenza sessuale contro la sua ex

Omicidio Vassallo, altri tre indagati. Si segue la pista della droga