- Piano traffico per Salernitana - Avellino. I dettagli e i consigli dall'assessore De Maio (AUDIO) - Metropolitana e Aeroporto nell'attenzione del Governatore De Luca. (AUDIO) - A Roccadaspide manca il bando per la SS 488, la denuncia del sindaco Auricchio (AUDIO) - Il torrente Cavaiola a Cava de' Tirreni... si tinge di rosso! Intervista all'assessore Senatore - 700 docenti nel Salernitano con la valigia verso Nord. Intervista al segretario Cisl Cortazzi - Rifiuti in Campania, ex assessore Romano 'si rischia la propaganda' - Caso di meningite a Positano, grave un turista - Salernitani nel Mondo: dalla lontana Australia ospite in studio Biagio Mazzeo - A Castel San Lorenzo c'è la 'Festa della Pizza' da venerdì 4 a domenica 6 settembre (AUDIO) - Omicidio a Scafati, fermato a Pompei l'autore del delitto
venerdì 04/09/2015 ore 07:45
:. Cronaca .:

martedì 21 dicembre 2010 - 11:21
SALERNO - Arrestati i fratelli Forte, riconosciuti colpevoli dell'omicidio Acconcia avvenuto nel 90

   

Riconosciuti responsabili dell’omicidio dell’imprenditore salernitano Vincenzo Acconcia, commesso nel 1990 sul Masso della Signora, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, di 60 e 56 anni, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Assise di Salerno. I fratelli Forte, considerati elementi di vertice dell’omonimo clan camorristico, egemone a Baronissi, sono stati condannati alla pena dell’ergastolo per i reati di concorso in omicidio pluriaggravato, estorsione tentata ed altro, rilevando il pericolo di reiterazione dei reati. Secondo le indagini dei Carabinieri di Salerno, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, con altri 27 soggetti, erano stati già condannati, per associazione camorristica, nell’ambito della cosiddetta operazione “GATTOPARDO” condotta nell’Aprile 2001. Antonio Forte, tra l’altro, sta già scontando un ergastolo per l’omicidio di Tommaso Toriello, detto “ ‘o francese”, eseguito, a Lancusi di Fisciano nell’agosto 83. Il fratello Gennaro invece è stato arrestato nella propria abitazione di Baronissi e tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni.

Autore: Redazione di Radio Alfa scrivi alla redazione


 

Lascia un commento

L'area commenti offre la possibilità di esprimere la propria opinione sui vari argomenti pubblicati.
Affinchè tutto ciò avvenga nel pieno rispetto del vivere civile e del buon senso, ogni commento inviato verrà pubblicato previa approvazione.
Pertanto l’invio di commenti che non rispettano questa politica, verranno prontamente eliminati.


(non verrà pubblicata)

Come misura di sicurezza nei confronti dei messaggi di spam automatici, inserisci per favore nel seguente campo la parola che compare nell'immagine:


Caso di meningite a Positano, grave un turista

Omicidio a Scafati, fermato a Pompei l'autore del delitto

Rapinatore solitario in un Compro Oro a Battipaglia, ecco i dettagli

Omicidio a Scafati, 57enne ucciso a coltellate. Ascolta i dettagli (AUDIO)

Paura ieri all'Ospedale Ruggi di Salerno per l'incendio di un materasso

Marito picchia e tenta di uccidere la moglie a Nocera Inferiore

Non ce l'ha fatta Stefano, 16 anni, ferito in un incidente stradale a Montano Antilia a Ferragosto

Agricoltore di Casal Velino cade da albero mentre raccoglie fichi e muore

Operaio 29enne cade in un silos pieno di sabbia, è grave. E' accaduto a Fuorni, Salerno

Vigile urbano travolto da cinghiale a Castellabate