- Ad Angri aperta la nuova sede del Distretto Sanitario. Ascolta le interviste (AUDIO) - Ecco la Giunta De Luca. Bonavitacola vicepresidente - Saldi estivi a Salerno, il punto con il presidente provinciale Confesercenti, Bottiglieri (AUDIO) - Bloccata ladra a Capaccio, rubava nelle auto dei bagnanti - Calcio: le ultime novita' delle squadre campane di calcio (AUDIO) - Salerno, i portatori di san Matteo 'la statua deve entrare nel Municipio' - La band salernitana VIDRA ospite a Radio Alfa per presentare 'La fine delle comunicazioni' (AUDIO) - Referendum greco, quali conseguenze per il sud dell'Europa? Riascolta Angelo Di Marino (AUDIO) - Il maestro pizzaiolo Enrico Zambardino a Radio Alfa. La pizza come traino economico (AUDIO) - Daniela Ferolla ambasciatrice del Cilento e della Dieta Mediterranea (AUDIO)
lunedì 06/07/2015 ore 13:28
:. Cronaca .:

martedì 21 dicembre 2010 - 11:21
SALERNO - Arrestati i fratelli Forte, riconosciuti colpevoli dell'omicidio Acconcia avvenuto nel 90

   

Riconosciuti responsabili dell’omicidio dell’imprenditore salernitano Vincenzo Acconcia, commesso nel 1990 sul Masso della Signora, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, di 60 e 56 anni, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Assise di Salerno. I fratelli Forte, considerati elementi di vertice dell’omonimo clan camorristico, egemone a Baronissi, sono stati condannati alla pena dell’ergastolo per i reati di concorso in omicidio pluriaggravato, estorsione tentata ed altro, rilevando il pericolo di reiterazione dei reati. Secondo le indagini dei Carabinieri di Salerno, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, con altri 27 soggetti, erano stati già condannati, per associazione camorristica, nell’ambito della cosiddetta operazione “GATTOPARDO” condotta nell’Aprile 2001. Antonio Forte, tra l’altro, sta già scontando un ergastolo per l’omicidio di Tommaso Toriello, detto “ ‘o francese”, eseguito, a Lancusi di Fisciano nell’agosto 83. Il fratello Gennaro invece è stato arrestato nella propria abitazione di Baronissi e tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni.

Autore: Redazione di Radio Alfa scrivi alla redazione


 

Lascia un commento

L'area commenti offre la possibilità di esprimere la propria opinione sui vari argomenti pubblicati.
Affinchè tutto ciò avvenga nel pieno rispetto del vivere civile e del buon senso, ogni commento inviato verrà pubblicato previa approvazione.
Pertanto l’invio di commenti che non rispettano questa politica, verranno prontamente eliminati.


(non verrà pubblicata)

Come misura di sicurezza nei confronti dei messaggi di spam automatici, inserisci per favore nel seguente campo la parola che compare nell'immagine:


Bloccata ladra a Capaccio, rubava nelle auto dei bagnanti

Dramma della droga a Baronissi, 37enne trovato morto per overdose al Parco del Ciliegio

Tentato ricatto all'ex presidente Abruzzo, Chiodi. Indagato anche il regista Volpe

25enne travolto da treno in corsa a Pontecagnano. E' grave in ospedale

Tenta di strangolare la fidanzata. E' accaduto ieri sera al Masuccio Salernitano

Prima udienza per la morte di Elena Ceste. Imputato il marito di Angri (AUDIO)

A Sapri ammazza a bastonate 4 cani. 80enne nei guai

Arrestati sei giovani ad Eboli per incendio doloso. Sono ai domiciliari

16 ore di trattative per distogliere la donna di Mercato San Severino dal compiere insani gesti

Identificati gli aggressori del parcheggiatore abusivo accoltellato ieri a Salerno (AUDIO)