- Speciale Libano, il Sergente Maggiore, Patrizio De Chiara, è il protagonista di oggi (AUDIO) - Politica e societa' nel Salernitano ne 'L'editoriale della domenica' di Angelo Di Marino (AUDIO) - Emozioni Unesco a Padula, presente anche il giornalista gastronomico Luciano Pignataro (AUDIO) - Intervista a Sonia Quaranta scrittrice salernitana alla sua prima prova letteraria (AUDIO) - A Cava de Tirreni consegnati i Premi Mamma Lucia alle Donne Coraggio (AUDIO) - Primarie, il caso del voto degli esponenti del centrodestra. Le motivazioni di Ernesto Sica (AUDIO) - Calcio: le ultime novita' delle squadre campane di calcio (AUDIO) - Il sabato del villaggio: ospite il sindaco di Ceraso Gennaro Maione (AUDIO) - Emozioni Unesco, ultima giornata a Padula. Nasce rete internazionale (Audio) - Droga, arrestato giovane a Cappelle di Salerno. Aveva 100 grammi di cocaina
domenica 01/03/2015 ore 17:36
:. Cronaca .:

martedì 21 dicembre 2010 - 11:21
SALERNO - Arrestati i fratelli Forte, riconosciuti colpevoli dell'omicidio Acconcia avvenuto nel 90

   

Riconosciuti responsabili dell’omicidio dell’imprenditore salernitano Vincenzo Acconcia, commesso nel 1990 sul Masso della Signora, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, di 60 e 56 anni, sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Assise di Salerno. I fratelli Forte, considerati elementi di vertice dell’omonimo clan camorristico, egemone a Baronissi, sono stati condannati alla pena dell’ergastolo per i reati di concorso in omicidio pluriaggravato, estorsione tentata ed altro, rilevando il pericolo di reiterazione dei reati. Secondo le indagini dei Carabinieri di Salerno, i fratelli Antonio e Gennaro Forte, con altri 27 soggetti, erano stati già condannati, per associazione camorristica, nell’ambito della cosiddetta operazione “GATTOPARDO” condotta nell’Aprile 2001. Antonio Forte, tra l’altro, sta già scontando un ergastolo per l’omicidio di Tommaso Toriello, detto “ ‘o francese”, eseguito, a Lancusi di Fisciano nell’agosto 83. Il fratello Gennaro invece è stato arrestato nella propria abitazione di Baronissi e tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni.

Autore: Redazione di Radio Alfa scrivi alla redazione


 

Lascia un commento


(non verr pubblicata)

Come misura di sicurezza nei confronti dei messaggi di spam automatici, inserisci per favore nel seguente campo la parola che compare nell'immagine:


Droga, arrestato giovane a Cappelle di Salerno. Aveva 100 grammi di cocaina

Quattro arresti per droga a Scafati

Furto sacrilego nella chiesa dell'Addolorata a Baronissi, parla la proprietaria (AUDIO)

Nocera Inferiore, carte e documenti falsi per truffare la TIM. 5 persone arrestate

Incidente stradale mortale a Castelnuovo. Muore uomo di 47 anni.

Senza casco a Salerno, fanno zig zag tra le auto. Denunciati tre minorenni

Due incidenti mortali fra Battipaglia e Pontecagnano Faiano

Incidente di caccia mortale a Sarno, la vittima aveva 32 anni

Tornato libero il sindaco di Rofrano. Lo ha deciso il Gip del Tribunale di Vallo della Lucania

Furto di rame, arrestati 7 rumeni a San Valentino Torio