- Salerno punto di riferimento per l'archeologia regionale. Oggi la convenzione (AUDIO) - Salernitani nel Mondo: l’imprenditore Biagio Mazzeo dall’Australia ospite a Radio Alfa - Sp 12 e Fondovalle, le priorità del sindaco di Aquara, Pasquale Brenca (AUDIO) - La Cilentana non chiude. Le parole del Presidente della provincia Canfora (AUDIO) - 8mila studenti fuori sede all'Università di Salerno. Quali problematiche? (AUDIO) - Oltre 10mila spettatori per 'Luci della Ribalta 2015' a Padula, un grande trionfo! - Opere pubbliche a Salerno, il punto con il sindaco Enzo Napoli (AUDIO) - Locali del Casellario Giudiziario a Salerno ancora nel degrado dopo il crollo del solaio a giugno - E' il dottor Mariano Agrusta il consulente sulla sanità scelto a Cava dal sindaco Servalli - Piano traffico per Salernitana - Avellino. I dettagli e i consigli dall'assessore De Maio (AUDIO)
sabato 05/09/2015 ore 01:03
:. Cultura .:

martedì 01 maggio 2012 - 11:46
Agropoli (SA) - Ritrovate due lettere autografe di San Giuseppe Moscati

   

Eccezionale ritrovamento ad Agropoli. L'editore Ernesto Apicella ha scoperto due lettere autografe di San Giuseppe Moscati (in una foto giovanile) che attestano la sua presenza ad Agropoli. Le due “reliquie” sono state ritrovate da Ernesto Apicella in un palazzo antico situato nel borgo antico di Agropoli. Due lettere preziosissime che documentano l’amicizia tra San Giuseppe Moscati e il dottor Amedeo Di Sergio. Nella prima, scritta il 16 Marzo 1923, San Giuseppe Moscati ringrazia l'amico per l’ottima accoglienza ricevuta ad Agropoli. La seconda, scritta a giugno di due anni dopo, annuncia il suo imminente arrivo ad Agropoli per curare il fratello di Amedeo, Francesco Di Sergio per 21 anni sindaco di Agropoli, molto ammalato. Nella lettera, quasi un presagio, si legge che “vi è un Medico al di sopra di noi: Iddio! Di Cui domani è la festa Eucaristica. Vi prego di non privare vostro fratello di questa medicina (che è la S.Comunione)”. Il giorno successivo, l'11 Giugno, Corpus Domini, Francesco Di Sergio morì serenamente tra le braccia di San Giuseppe Moscati. Un ritrovamente prezioso dal punto di vista sia religioso che storico per la città di Agropoli. Amedeo Di Sergio, in base alle ricerche di Ernesto Apicella, fu allievo di Giuseppe Moscati che laureatosi giovanissimo fu subito nominato docente. E' probabile che in quegli anni, il “medico” Giuseppe Moscati frequentasse molto Agropoli e in particolare i poveri ammalati del borgo. San Giuseppe Moscati morì improvvisamente il 15 aprile1927, a soli 47 anni. Dopo otto anni, sempre il 15 aprile si svolsero i funerali di Amedeo Di Sergio, morto anche lui all’improvviso.

Autore: Ersilia Gillio scrivi alla redazione


 

Lascia un commento

L'area commenti offre la possibilità di esprimere la propria opinione sui vari argomenti pubblicati.
Affinchè tutto ciò avvenga nel pieno rispetto del vivere civile e del buon senso, ogni commento inviato verrà pubblicato previa approvazione.
Pertanto l’invio di commenti che non rispettano questa politica, verranno prontamente eliminati.


(non verrà pubblicata)

Come misura di sicurezza nei confronti dei messaggi di spam automatici, inserisci per favore nel seguente campo la parola che compare nell'immagine:


Salernitani nel Mondo: l’imprenditore Biagio Mazzeo dall’Australia ospite a Radio Alfa

Salernitani nel Mondo: dalla lontana Australia ospite in studio Biagio Mazzeo

'C'è voglia di Unisa', il rettore Tommasetti commenta entusiasta i recenti risultati (AUDIO)

Il Museo Paleontologico di Magliano Vetere è un'eccellenza salernitana. Ascolta l'intervista

Il dipinto su san Matteo esposto in una chiesa a Salerno. Intervista all'artista Stefano Trapanese

Interscambio culturale tra comuni salernitani per Luci della Ribalta 2015 (AUDIO)

'Festa della Birra Artigianale' a Baronissi da giovedì 20 a lunedì 24 agosto (AUDIO)

Parco Archeologico Paestum, il nuovo direttore è l'archeologo tedesco Gabriel Zuchtriegel (AUDIO)

Lo spazio pittorico dell'artista di Roccadaspide Nera D'Auto in esposizione ad Agropoli (AUDIO)

A Padula la Festa della Patata Rossa di Montagna da oggi 17 al 19 agosto (AUDIO)