Furti nelle zone collinari di Salerno, la nota di Massimiliano Natella a sindaco e prefetto

“Sono ormai dieci giorni che le zone collinari sono ostaggio di una banda di ladri abile ed addestrata che sta seminando il panico tra le famiglie”. 

Inizia così la nota che il consigliere comunale di Salerno, Massimiliano Natella, ha indirizzato al sindaco  Vincenzo Napoli e al Prefetto Salvatore Malfi.

Natella ricorda che “sono numerosissimi i furti e i tentativi di furto messi a segno con cadenza giornaliera tra il tardo pomeriggio e la sera”.

La situazione più preoccupante è quella di Giovi dove i delinquenti sono riusciti fino ad oggi a fuggire ogni notte.

Natella aggiunge che “bisogna fare un plauso ai concittadini che stanno presidiando con le ronde notturne il territorio e alle forze dell’ordine che stanno facendo il possibile per arginare il fenomeno”. Tutto ciò però non basta.

L’appello alla Prefettura è di istituire un presidio costante e straordinario per fronteggiare l’emergenza, l’invito al sindaco è invece di accelerare i tempi sull’estensione degli impianti di videosorveglianza da diffondere sul territorio

“Il rischio – aggiunge Natella – è che la difesa privata del territorio possa degenerare in eventi gravi e pericolosi per l’incolumità dei concittadini”. E’ necessario quindi un piano straordinario di presidio del territorio collinare partendo dai punti critici, ovvero le strade di accesso. Natella, nella sua lettera, ricorda che “la zona collinare è talmente vasta e con vie di fuga naturali che non consentono il controllo del territorio con il normale pattugliamento delle forze di polizia”.

Lascia un Commento