Economia – Credit Crunch, non dalle BCC. I dati record della Monte Pruno

In questi ultimi anni di crisi dell’economia uno dei problemi che attanagliano aziende e famiglie è la difficoltà di avere credito dalla banche. Molti istituti hanno stretto i cordoni della borsa perché è diventato più rischioso per loro concedere finanziamenti. E proprio quando ce ne più bisogno le porte si chiudono. Non è però il caso delle Banche di Credito Cooperativo campane che anzi  proprio per la loro natura di essere banche del territorio non hanno smesso di aiutare aziende e famiglie.
Parlano molto chiaro i dati della Banca Monte Pruno che opera sul Vallo di Diano, Alburni, Val d’Agri e da lunedì 16 settembre anche a Vallo della Lucania, con una nuova sede (nella foto). A fine agosto 2013 la Monte Pruno ha registrato un incremento degli impieghi e quindi dei finanziamenti di circa 8 milioni di euro rispetto allo scorso anno, mentre la raccolta a fine agosto ha segnato un incremento di ben 22 milioni di euro. Nel primo semestre dell’anno in corso il totale della raccolta ha raggiunto quota 280 Milioni di euro e nello stesso periodo gli impieghi hanno raggiunto i 187 Milioni di euro. A fine 2013 gli utili stimati dall’Istituto di credito cooperativo sono pari a circa 3 milioni di euro.

Lascia un Commento