Eboli (SA) – Denunciato un bulgaro per sfruttamento e sequestro di persona

Un cittadino bulgaro di 38 anni è stato denunciato ieri sera dai carabinieri della compagnia di Eboli, con l’accusa di sfruttamento della prostituzione e sequestro di persona. I militari hanno bloccato l’uomo facendo irruzione nel suo appartamento, ad Eboli, dove viveva con la moglie e due figli. Nell’abitazione il bulgaro teneva reclusa una ragazza di 24 anni, sua connazionale, che ha raccontato ai militari di essere stata acquistata in Bulgaria per 570 euro. Le era stato promesso che in Italia avrebbe svolto mansioni di badante ed invece una volta giunta veniva costretta a prostituirsi e a subire continue percosse a causa del suo rifiuto a svolgere l’attività di meretricio e ad avere rapporti con il suo "padrone". La donna, sposata e con 2 figli in Bulgaria, è stata ora trasferita in una località protetta. L’uomo è stato invece denunciato.

Lascia un Commento