CRISI: CROLLA IL NUMERO DI BAR E RISTORANTI. CHIUSURE RECORD NEL 2009

Il 2009 sarà ricordato come un anno storico per i pubblici esercizi, ma non in positivo: per la prima volta, infatti, il numero di imprese iscritte nei 12 mesi sarà inferiore a quelle cessate. Da gennaio a settembre, in particolare, hanno chiuso i battenti 634 tra bar e ristoranti italiani, principalmente al Nord, "e questo trend non solo verrà confermato, ma probabilmente con numeri ancora più negativi". La previsione è stata fatta da Edi Sommariva, direttore generale di Fipe-Confcommercio, la Federazione dei pubblici esercizi, che ha tracciato il bilancio dei primi nove mesi dell’anno tra natalità e mortalità delle imprese, segno di una crisi che non accenna certo ad allentare. Guardando ai dati per regione, soltanto in 6 regioni, in prevalenza meridionali, il dato è positivo, in particolare in Campania dove la natalità di imprese commerciali è di +266, in Basilicata +4 e in Calabria di +88 imprese nate rispetto a quelle cessate.

Lascia un Commento