Criminalità e imprese, i dati di Confcommercio in Campania

Il 32% degli imprenditori campani operanti nel settore del commercio, dei servizi, dei trasporti e del turismo ha avuto un’esperienza diretta con la criminalità, mentre il dato nazionale è del 22%.

È quanto emerge dal rapporto sicurezza per la campagna «Legalità, mi piace» lanciata da Confcommercio-Imprese per l’Italia a livello nazionale per comprendere il fenomeno criminale in rapporto alle imprese. Il dossier è stato presentato oggi in tutta Italia per comprendere come affrontare i problemi legati alla sicurezza e come confrontarsi con le istituzioni e con il governo.

In Campania i dati indicano che, rispetto al resto del Paese, la percezione di un peggioramento della situazione è inferiore rispetto alla media nazionale (23 contro 30 per cento, addirittura con il 12 per cento che indica un miglioramento) mentre alcuni reati come l’estorsione appaiono aumentati in Campania, mentre nella
media nazionale si indicano soprattutto i furti e la contraffazione.

Lascia un Commento