COSENZA – Ndrangheta, sequestrati beni per 3 mln di euro

Beni per tre milioni di euro riconducibili ad Antonio Forastefano, considerato a capo dell’omonima cosca operante nel territorio del cosentino con influenze anche in Basilicata, sono stati sequestrati dagli agenti della questura di Cosenza. Forasteno, 38 anni, già colpito da richiesta di applicazione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, e arrestato nell’ambito del procedimento Omnia, è attualmente detenuto nel carcere di Parma. L’uomo è accusato di estorsione pluriaggravata, danneggiamento, incendio, usura aggravata, rapina aggravata, introduzione nel territorio nazionale, detenzione e porto in luogo pubblico di armi, anche da guerra, e detenzione illecita di stupefacenti. I beni confiscati sono due imprese, quote societarie, sei autovetture, autocarri, abitazioni e terreni agricoli.

 

Lascia un Commento