Cicerale (SA) – Sequestrato il canile dai carabinieri del Nas

Il canile di Cicerale, nel Cilento, è stato sequestrato questa mattina dai carabinieri del Nas di Salerno, su ordine del Procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania, Alfredo Greco. All’origine del sequestro, lo sversamento di acque di scolo inquinate dalle feci degli animali del canile nel ruscello sottostante. Il blitz dei carabinieri sarebbe giunto dopo più di un mese di indagini, alle quali avrebbe contribuito anche un servizio sul canile mandato in onda alcuni giorni fa dal programma televisivo "Striscia la notizia", tanto da spingere la Procura della Repubblica di Vallo della Lucania a ordinare il sequestro dei filmati. Intanto, l’autorità giudiziaria ha affidato la custodia giudiziale del canile e i suoi oltre 1100 cani, al servizio veterinario dell’ASL Salerno 3.

Lascia un Commento