Cava de Tirreni, città divisa sul possibile arrivo di 160 rifugiati

Cava de Tirreni è preparata ad accogliere 160 rifugiati? Dovrebbe infatti essere questo il numero dei migranti destinati ad essere accolti dalla città metelliana, in base all’organizzazione dettata dal Governo, ovvero tre migranti ogni mille abitanti.

Se n’è discusso ieri alle 18.30, presso la biblioteca comunale di Corso Palatucci. La città si divide nettamente tra chi valuta l’accoglienza come un arricchimento e chi avanza invece dubbi sull’effettiva preparazione della città.

Alfonsina Caputano ha raccolto il parere dell’ex sindaco, Luigi Gravagnuolo, dell’ex assessore delegato alla sicurezza Alfonso Senatore e di frate Giacomo Santarsieri, rettore della Casa di riposo ‘’San Felice” di Cava de’ Tirreni da tempo impegnato nell’accoglienza di donne rifugiate.

Riascolta le interviste
Interviste convegno migranti Cava

Lascia un Commento