Castellabate (SA) – Operazione anti-bracconaggio, sequestrati 52 uccelli e due denunce

52 uccelli di specie protetta, catturati illegalmente nei boschi del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, sono stati sequestrati dai carabinieri e dalle guardie del wwf di Salerno, in una abitazione a Santa Maria di Castellabate. Il blitz dei militari è scattato sabato mattina, a seguito di una segnalazione dell’ufficio tutela animali della provincia, e ha portato al sequestro anche di numerose reti e trappole a scatto. Alcuni dei volatili presentavano gravi mutilazioni alle ali ed erano stati accecati per essere utilizzati come richiamo per la cattura di altri esemplari. Due persone, entrambe di Castellabate, sono state denunciate per bracconaggio. Molti degli uccelli sequestrati, quelli in buone condizioni di salute, sono stati liberati.

Lascia un Commento