CAMPANIA – Secondo Confagricoltura a rischio 1000 imprese

La crisi del settore zootecnico da latte e da carne dura da oltre dieci mesi e sembra non avere momenti di ripresa. Lo sostiene Confagricoltura Campania, secondo cui il mercato internazionale del latte ha visto un crollo dei prezzi all’origine del 25% per il latte crudo e del 30% per la carne. Gli allevatori non riescono a produrre in più, e a porre rimedio alla totale assenza di reddito. Ormai si produce sottocosto, visto l’aumento delle materie prime indispensabili per l’alimentazione degli animali, la cui spesa ha subito un aumento del 10% negli ultimi sei mesi. Secondo Confagricoltura Campania tantissime stalle chiuderanno entro fine anno. In Campania, alla chiusura di oltre 400 allevamenti all’anno, se ne aggiungeranno altri mille, che faranno ridurre gli allevamenti da latte a meno di tremila già nella prossima primavera.

Lascia un Commento