CAMPANIA – Sandra Lonardo Mastella colta da malore

Sandra Lonardo Mastella, presidente del consiglio regionale della Campania, è stata colta da malore nella sua abitazione di Roma dove è costretta a vivere per ordine della magistratura che nei suoi confronti ha emesso il divieto di dimora in Campania e in altre province limitrofe nell’ambito dell’inchiesta sull’Arpac. "Non vorremmo dover assistere ad un nuovo caso Tortora, ha dichiarato ieri il suo portavoce Alberto Borrelli, il quale ha aggiunto che la signora Mastella sta cominciando a non stare bene e si sta ammalando, seriamente. Il suo stato di salute sarebbe in stretta relazione con quanto le sta capitando. Per ora, i medici, che la tengono sotto stretta osservazione, hanno ritenuto di poter soprassedere al ricovero. La Lonardo sarà processata a partire dal 15 febbraio prossimo, dalla undicesima sezione del tribunale di Napoli per una presunta concussione ai danni del direttore di una azienda ospedaliera di Caserta. La vicenda giudiziaria è una tranche di una inchiesta avviata dalla procura di Santa Maria Capua Vetere, che portò nel gennaio dello scorso anno al coinvolgimento dell’allora ministro della Giustizia Clemente Mastella provocando la repentina caduta del governo Prodi. Una indagine, poi trasferita a Napoli per competenza territoriale.

Lascia un Commento