CAMPANIA – Rifiuti, al vaglio della consulta il decreto su ingombranti

Finisce al vaglio della Consulta il decreto legge varato dal governo, che punisce con la reclusione fino a tre anni e con l’arresto in flagranza chi abbandona rifiuti pericolosi o ingombranti per strada in Campania. La Corte dovrà stabilire se è conforme alla Costituzione una sanzione penale che si applica solo in una parte del territorio nazionale o se invece si sia in presenza di una violazione dell’articolo 3, e cioé del principio di uguaglianza dei cittadini davanti alla legge. E se é stato rispettato o no l’articolo 77, che ammette il ricorso allo strumento del decreto legge solo quando vi sia necessità e urgenza. L’iniziativa della magistratura arriva proprio nel giorno in cui in Campania c’é stata la prima condanna per violazione del decreto, due mesi e venti giorni di reclusione a un romeno, sorpreso mentre trasportava su un autocarro rifiuti speciali pericolosi. La questione di legittimità costituzionale è stata sollevata nel corso di un giudizio direttissimo, che riguardava più persone colte in flagranza mentre scaricavano rifiuti ingombranti.

Lascia un Commento