“Campania, i percorsi dell’anima”, presente anche il Museo Diocesano di Teggiano

C’è anche la Diocesi di Teggiano-Policastro con il suo Museo Diocesano di Teggiano, nel progetto turistico “Campania, i percorsi dell’anima”, realizzato per la diffusione, in ambito nazionale, degli itinerari regionali del Sacro.

L’idea è dell’Assessorato al Turismo della Regione Campania, guidato da Corrado Matera, che ha intercettato un finanziamento del Mibact. Il pacchetto promozionale presentato dalle Diocesi si componeva di alcuni file che illustravano quattro tematiche di percorso religioso in Campania, i santuari mariani, i percorsi micaelici, gli itinerari dei santi e i cammini storici.

L’inserimento nell’idea promozionale dello “Slow Campania”, fortemente voluta dal vescovo di Teggiano-Policastro, Antonio De Luca, ha visto la partecipazione dello staff museale, diretto dall’architetto Marco Ambrogi, anche per altre iniziative di carattere turistico, oltre quella di promozione, tra cui l’organizzazione di una giornata di riprese televisive dell’emittente romana TV2000.

Il Museo Diocesano di Teggiano, sarà al centro anche della prossima gestione, per conto della chiesa cattedrale teggianese, del “passaporto del pellegrino”, un documento di pellegrinaggio, sul modello di quello celebre di Santiago di Compostela.

La cattedrale di Teggiano, infatti, è tra le 11 località campane e l’unico monumento sacro a sud di Salerno, a far parte di un itinerario turistico-religioso, dedicato ai pellegrini, che avranno modo di completare il passaporto, con l’apposizione di un timbro, per ogni località visitata, ottenendone alla fine un attestato di “Viaggiatore dell’Anima”.

Lascia un Commento