CAMPANIA – Marchio Igp per la carne di Bufala

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali con cui è stata accordata la protezione transitoria per la denominazione “Carne di Bufalo campana Igp”. Il riconoscimento consentirà alle imprese produttrici campane di certificare il prodotto con la denominazione di indicazione geografica protetta su tutto il territorio nazionale. Il Ministero ha già provveduto a trasmettere alla Commissione Europea la documentazione necessaria per la definitiva registrazione. Il riconoscimento a livello nazionale arriva dopo l’ottenimento del Marchio Dop per la mozzarella di bufala e mentre è in corso l’istruttoria Ue per riconoscere il Dop alla ricotta di bufala. Ad oggi è stimata, in tutta la Campania, una produzione di carne di bufalo pari a circa 300mila chilogrammi all’anno, per un fatturato di circa un milione e mezzo di euro.

Lascia un Commento