CAMPANIA – Dalla regione, la proposta per una legge di tutela sulle tradizioni e il dialetto locale

La proposta di legge sulla tutela delle tradizioni popolari e del dialetto napoletano "non è una risposta alle boutade estive della Lega". E’ quanto afferma, il capogruppo della Sinistra Tonino Scala, promotore del disegno di legge della regione Campania. Con l’approvazione in commissione cultura di questo testo di legge, precisa Scala, si sono volute tutelare e preservare le tradizioni, gli usi ed i costumi che caratterizzano la nostra cultura. Saranno considerati ‘beni culturali’ i patrimoni linguistici, i canti, le filastrocche e tutte le forme di tradizione popolare. Sarà anche istituito un albo regionale delle associazioni, e delle singole individualità che attraverso i canti e i racconti portano avanti le memorie popolari e la lingua napoletana.

Lascia un Commento